HOME PAGE
CONTATTI
ITALIANEXPO - IRAQ 2010
ITALIANEXPO - VIETNAM 2009
FIERE PRECEDENTI
IL FORMAT
AREA NEWS
SERVIZI EXTRA
ITALIANEXPO - IRAQ 2007
    Consuntivo
Comunicati Stampa
Foto e Video


Sito edizione Italianexpo Iraq2007 >>
















































































































































ITALIANEXPO - IRAQ 2007

Dal 6 al 10 Settembre 2007 prima fiera italiana in Iraq

80 importanti aziende italiane hanno puntato sul rapido sviluppo del Kurdistan iracheno riempiendo gli stand di questa prima edizione che ha messo in vetrina il meglio dell’industria nazionale.

Prodotti ed impianti per l’edilizia, l’industria alimentare, l’agricoltura e l’irrigazione. Tecnologie per l’ambiente, il riscaldamento, il raffreddamento e la ventilazione. Arredamenti ed elettrodomestici per gli alberghi e per la casa.

Quasi 100 imprenditori hanno sfidato il clima di diffidenza che circonda tutte le iniziative in Iraq ed hanno avuto fiducia in Axis. I fatti hanno dato loro ragione e le aziende, oltre ad aprire nuovi importanti canali di vendita, hanno addirittura stipulato contratti per milioni di euro proprio durante fiera. Il grande interesse degli imprenditori ed autorità locali ha avuto l’avvallo politico con la visita in fiera di Massud Barzani, presidente del Kurdistan autonomo.

Interviste agli espositori
Qui di seguito sono raccolte alcune interviste condotte durante lo svolgimento della manifestazione ad alcuni espositori.


BRASILIA
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  La nostra politica aziendale è di essere presenti in tutti i paesi del mondo quelli conosciuti e quelli sconosciuti, noi siamo abituati ad andare in giro in qualsiasi paese, siamo sicuri che in questi paesi dove nessuno viene noi possiamo trovare il benessere, il buon lavoro e quindi è per quello che siamo disposti a venire in questi posti.
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
 

Penso che non ci sia nessun problema in Kurdistan, veramente non ho trovato nessuno, ho visto 3-4 militari, non di piu’.
Io sono una persona abituata ad interpretare anche le notizie deformate dei giornalisti che esagerano un po’.
A causa della disinformazione spesso la gente si confonde,. Erbil non è Bagdad.
Prima di tutto vi ringraziamo per l’organizzazione, tutto era ben organizzato. I piccoli problemi tecnici non sono problemi. Non abbiamo avvertito alcun problema di sicurezza fino adesso.

Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Assolutamente, siamo convinti, e penso che i risultati positivi che avremo in questa fiera ci permetteranno di tornare volentieri l’anno prossimo
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  Ci siamo trovati in una situazione particolare ancora prima che la fiera venisse inaugurata: tutte le macchine, le avevamo già vendute anche 2-3 volte, peccato non averne portate delle altre. Realmente c’è un potenziale. Si tratta di un prodotto nuovo, il caffè espresso.
I potenziali rivenditori sono interessati alle macchine professionali.


VMI Berto Mondial Forni
Avete trovato contatti operativi?
  Io direi di si, abbiamo trovato interesse sia dai clienti finali che rivenditori
La qualità sul vostro prodotto è ben visibile?
 

La differenza si vede ad occhio

  La qualità la valuta chi lo usa, se mettiamo un forno turco vicino al nostro, da 10 mt di distanza sono uguali ma le differenze sono dentro: c’è molta tecnologia ovvero come si gestisce il vapore, il calore, la camera di combustione.
Tutti quelli che hanno visitato lo stand non sanno nulla, chiedono sempre quanto pane fa all’ora, io gli ho detto che il forno non lo vendo se prima non gli faccio un corso di formazione per imparare ad utilizzarlo
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  Il primo motivo è l’avventura poi il piacere di venire in un paese nuovo dove c’è tutto da fare, c’è tutto da ricostruire
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
  Prima di tutto non ho mai avuto paura e non ho mai dubitato della situazione sulla sicurezza qui ad Erbil e non ho pensato nemmeno per un secondo di cancellare questo viaggio. Erbil è una città molto tranquilla e probabilmente molto piu’ sicura di tante altre città.
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  Per me questa fiera è la prima, ci si sono una serie di miglioramenti da considerare, pero’ tutto sommato funziona visto e considerato anche che siamo in Kurdistan, né a Bologna e né a Milano
Per l’organizzazione non ho critiche io direi semplicemente che ci sono piccole cose da migliorare e che insieme dobbiamo trovare il modo giusto per sistemarle.
Per la prossima fiera di maggio è sicuro


Candy
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  Se un’azienda vuole crescere deve presidiare il territorio, questo è un territorio oggi non presidiato non dico che è un dovere presidiarlo però è una parte del mondo destinata a crescere e se noi vogliamo crescere dobbiamo essere qua
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
 

Devo dire onestamente che all’inizio ero molto titubante, tu mi hai molto rassicurato e mi sono fidato di te, ho girato stamattina e non ho visto niente e una zona molto ben presidiata. Ho trovato la popolazione molto cordiale, molto aperta, disponibile e questo mi ha un po’ stupito perché in altre parti di quest’area geografica non è così

Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Ciecamente
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  Io penso che ogni famiglia ha bisogno di un frigorifero, lavatrice, penso che le possibiltità ci siano
Ci sono apparecchi per tutti di prima fascia, piu’ moderni


Aiax Italia
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  Con Aiax siamo presenti in Iraq da quasi 30 anni ed io sono venuto ad Erbil la prima volta nel 79-80 dove abbiamo fatto parecchie installazioni. L’ultima fornitura è stata fatta due anni fa pero’ non qui ad Erbil. Noi abbiamo sempre continuato ad essere presenti pero’ è sempre piu’ complesso muoversi. Molti hanno deciso di spostarsi dal sud dell’Iraq nel kurdistan e anche noi vogliamo fare la stessa cosa. Registreremo la nostra società qui e stiamo cercando un ingegniere meccanico da mettere. Dobbiamo organizzare una presenza sul posto.
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
 

Non ho nessun problema, d’altra parte sapevo com’era la situazione fin da prima, quindi non mi sono mai posto il problema della sicurezza. Ovviamente il problema dell’Austrian che ha cancellato i voli all’ultimo momento è stato scomodo.

Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Si non ho trovato nulla di particolare da ridire, anzi mi avete fatto trovare lo stand già allestito
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  La fiera è stata un opportunità per focalizzarci bene sul problema del Kurdistan di cui parlavamo già con il mio socio da tempo per dare il via all’operazione. Le opportunità sono infinite più per quello che mi riguarda nel settore dell’impiantistica, nelle costruzioni, basta vedere quello che c’è in giro di costruzioni non c’è dubbio. Sicuramente la fiera è solo un punto d’inizio, ci vorrà la presenza continuativa di persone sul posto che facciano ogni giorno il loro lavoro e noi verremo qua una volta alla settimana, al mese per continuare a portare al termine le varie trattative


Gedy
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  Io sono sempre stato un pioniere dei nuovi mercati, ho incominciato in Iran quando non c’era nessuno degli italiani adesso ci sono quasi tutti e mi sembrava naturale avere un approccio anche qua, prima degli altri. E’ chiaro che se non rischi all’inizio qualcosina non lo farai mai il passo. Se arrivi quanto il mercato è già bello costruito e tutti si sono presi il loro posto, non va.
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
 

Perché ci sono problemi di sicurezza?
No, io sono andato in giro con locali senza locali non ci sono problemi . E’ tutto a posto

Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Ci conosciamo da tempo, con altri non so se sarei venuto
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  Non so se sono pronti, però arrivano qui e dicono che non hai mai visto niente del genere.
Viene il privato, il commerciante. Non so se a livello di prezzo siano in grado di recepirlo.
Alla gente piace, è assolutamente nuovo. Questo è design, li affascina. I concorrenti sono turchi e cinesi , VITRA è probabilmente il piu’ forte, ha anche uno showroom monomarca.
I prodotti cinesi sono veramente di bassissimo livello, bassissimo.


Fantini Cosmi
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  Il fatto di poter aprire un mercato nuovo: questo sicuramente. Un mercato che ha bisogno .
Ci sono tante informazioni: tutte errate. Poi una persona, quando è sul posto si rende conto della realtà effettiva.
Sono gente molto sorridente, molto tranquilla. Io uso viaggiare nei paesi del medio oriente e devo dire che i curdi mi sembrano molto più affabili….
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
  Prima l’ho vissuta col terrore, invece adesso sono tranquillo.
Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Sì, decisamente sì, anche perché siete un ‘organizzazione non enorme quindi si può parlare tranquillamente con le persone, direttamente.
Sono disponibile a proporre la fiera di maggio in azienda. Assolutamente sì.
Sono sicuro che tra 3-4 anni questa diventerà una fiera molto interessante e anzi bisognerà farla specialistica.
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  Stiamo puntando sugli split.
Contatti seri ne abbiamo avuti , anche di grosse quantità, abbiamo trovato tra le altre cose un importatore che è interessato ai nostri prodotti, ai nostri pannelli da mettere nel proprio showroom per pubblicizzare i nostri prodotti
Devo dire che sono partito piuttosto scettico, invece ho fatto bene a venire. Hanno veramente fame di prodotti e prodotti buoni perché sono invasi dai prodotti cinesi. Nei nostri prodotti emerge la qualità.


CNH - Gruppo Fiat
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
  Parlare di sicurezza non ne parlerei, non ho avuto nessun problema. Il servizio è eccellente, di problemi di sicurezza non ne abbiamo avuti.
Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Noi vi ringraziamo per quello che avete fatto per questa fiera: ci saremo anche alla prossima e anche in una maniera più organizzata perché questa volta abbiamo deciso, purtroppo, all’ultimo momento.
Ci affideremo sicuramente alla vostra organizzazione e noi ci presenteremo in una maniera più consona alla nostra immagine


Peron
Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a venire in Kurdistan?
  La curiosità di vedere il posto, capire se il prodotto che vendiamo che in Italia ed in Europa ha possibilità di trovare sbocchi anche qua nelle nuove realtà. E’ un paese nuovo con molta voglia di crescere: ho provato questa nuova via.
Come avete vissuto il problema della sicurezza prima di venire in Kurdistan e adesso che siete quì?
  Qui siamo ben tutelati, non ho visto particolari problemi, e comunque sento una situazione di sicurezza in ogni spostamento, in ogni luogo dove siamo stati. Purtroppo dall’Italia arrivano notizie non vere, contrastanti, frammentarie per cui è tutto sfalsato.
Vi affidereste ancora alla nostra organizzazione?
  Sì, penso proprio di sì, fino ad ora non ho avuto motivi di dubitare.
Per maggio se ci sarà la possibilità, ritorneremo volentieri. L’impressione è stata buona sia di livello lavorativo che di ambiente
Quali sono le tue impressioni sulle possibilità di business?
  Come contatti abbiamo identificato due possibilità: trovare un costruttore edile oppure trovare qualcuno che voglia utilizzare la nostra macchina per fare dei lavori.
Ieri è passato qualcuno della città di Erbil e loro fanno appalti, ha chiesto il numero di telefono per poterci ricontattare. Quindi c’è probabilità di trovare anche appalti.
Con il nostro camion c’è qualità di lavoro e quantità in termini di rendimento.
  Statistiche 2007
Visitatori
9000
 
Attività
%
Import - Export
37,18
Manufacturer
12,99
Public Sector
11,19
Consultant
9,38
Tech Designer
4,69
Installer
4,33
Retailer
4,33
User
2,88
Other
12,99
 
Sector
%
Construction and building materials

23,86
Electro


17,42
Agricultural and food technology

10,97
Machine tools
automations

8,59
Thermo Clima
Plumbing technologies

8,59
Education and
training

7,63
Services


6,92
Environment


6,44
Hotel equipment


3,34
Transport


3,34
Furnishing and complements

2,86
 
Provenienza
%
Tv
51,84
Advertisement
12,91
Press
9,39
Radio
3,69
Word of mouth
3,18
Search engine
3,02
Other
15,93


  Aziende Presenti
Gruppo Doimo spa
Candy Group srl
Fondital spa
Valsir spa
Aiax srl
Altayscientific
Arrital Cucine spa
Ave spa
Barsanti macchine spa
Bampi
Beninca' automatismi spa
Bertoli spa
Biraghi pompe e fonderie srl
Brasilia spa
Breton spa
Cavaglià srl
Clivet spa
Cnh Services srl - FIAT
Coelmo
Consorzio ProBrixia
Consorzio Prometeo Export
Cottali srl
Curti lift
Della Valentina Office spa
Desco srl
Durocem Italia spa
Electrolux Professional SpA
Fantini Cosmi spa
F.I.P. spa
Forum Office srl
Fra.Bo spa
Gedy spa
Giunti spa
Green Power srl
Idrofoglia srl
Idromeccanica Lucchini srl
Ilc Lift
Ilsa spa
Intertrade
Lift Europa Sagl
Mait spa
Meb
Med
Mondial Forni spa
O.M.B. Brescia spa
Officine di Annone spa
Officine Villalta spa
Oliver International
Open Project srl
Peron srl
Pert srl
Perteco srl
Pucciplast srl
Punto Infissi srl
Protection plus
Redi spa
Rovatti A. & Figli Pompe spa
Rubinetterie Bresciane Bonomi
Safi srl
Saniplast spa
Schnell spa
SD Diamant srl
Sial spa
Sigma srl
Simec spa
Smi Group spa
Soilmec spa
Star10 srl
Sumoto srl
Süsler
Studio Legale Sutti
Tekno-Ice spa
Vetreria di Borgonovo spa
VMI Italia Berto srl
Wairflex
Wattsud spa
Axis Fairs & Services S.r.l. - Phone +39.035.781256 - Fax +39.035.781292 - info@italianexpo.it