ministero
HOME PAGE
CONTATTI
ITALIANEXPO - IRAQ 2010
ITALIANEXPO - VIETNAM 2009
FIERE PRECEDENTI
IL FORMAT
AREA NEWS
CALENDARIO EVENTI 2010 - 2011
ITALIANEXPO - VIETNAM 2009
    Presentazione
La manifestazione
Il paese
Iscrizioni e costi
Lista espositori
Gallery
Perchè Italianexpo - Vietnam 2009




ITALIANEXPO - VIETNAM, 11-14 GENNAIO 2009


L’economia vietnamita è in pieno boom.

Con tassi di crescita tra i più alti in Asia (8,2% nel 2006 e una media del 7,5 % negli ultimi cinque anni, il tasso di crescita più alto in Asia dopo la Cina, nel 2005 la borsa ha guadagnato il 117%), un’economia in pieno fermento oramai pienamente integrata negli scambi internazionali (con un indice di apertura al commercio estero tra i più alti nel Sudest asiatico), una popolazione giovane e operosa, considerato un case study dalle grandi agenzie internazionali di sviluppo per gli straordinari risultati conseguiti nella lotta alla povertà, il Vietnam è oggi un astro nascente sulla scena asiatica.

L’ingresso nel WTO, avvenuto l’11 gennaio 2007, ha aperto quindi una nuova fase nella storia del Vietnam, un passo importante per la storia di questo paese che consente maggiori investimenti e opportunità di commercio per gli investitori stranieri.

Nazione di medie dimensioni (85 milioni di abitanti costituiti per il 60% da giovani al di sotto dei 30 anni), con storica vocazione di media potenza regionale, il Vietnam è il partner emergente nel Sudest asiatico alla giusta portata per l’Italia.

Il Doi Moi – la politica di “rinnovamento” lanciata nel 1986 – ha aperto un percorso riformista che ha fatto registrare le brillanti performance economiche sopraccitate ed ha guadagnato al Vietnam una rinnovata credibilità ed un crescente profilo regionale ed internazionale.

Il Paese ha promosso in questi ultimi anni un ambizioso programma di riforme volto alla ristrutturazione del business enviroment, riforme premiate dagli ingenti flussi di investimenti stranieri, che nel 2006 hanno superato la cifra record di 10 miliardi di dollari.

Il 2007 è coinciso con un momento di svolta nei rapporti bilaterali tra Italia e Vietnam che hanno visto nel mese di ottobre la visita di una missione economica guidata dal Ministro degli Esteri Massimo D’Alema.

Tra i principali accordi siglati spicca quello della Piaggio, attualmente il maggiore investimento italiano in Vietnam, che produrrà la Vespa per il mercato asiatico.

L’interscambio commerciale tra i nostri Paesi è triplicato tra il 1999 ed il 2003 ed ha toccato nel 2006 un valore record di 912 milioni di euro, grazie alle esportazioni italiane (+38,2%), ed alla continua crescita dell’import dal Vietnam(+29,5%).

Ma le relazioni economico-commerciali con il Vietnam sono ancora nettamente al disotto del potenziale offerto da un Paese in fortissima espansione, dato che ha fatto dire a D’Alema che oggi “il Vietnam sta attraversando una fase di impetuoso sviluppo” che “ ricorda il boom economico degli anni Cinquanta e Sessanta quando l’Italia fu protagonista del cosiddetto miracolo economico”.

In novembre il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha capitanato una nuova missione di valore economico e culturale, che prelude ad “importanti iniziative di interscambio tra il popolo vietnamita e la popolazione lombarda”.

Ad aprile 2008 si recherà in Vietnam il presidente del Consiglio Romano Prodi.

Gli investimenti italiani di rilievo sono stati sinora realizzati dall’industria dolciaria Perfetti e dalla Merloni Termo Sanitari, leader per il suo settore con il marchio Ariston. Inoltre Pirelli, Technip e Danieli hanno investito e stanno già ottenendo buoni risultati.



<< Torna indietro


Scarica la brochure edizione 2009


 
Axis Fairs & Services S.r.l. - Phone +39.035.781256 - Fax +39.035.781292 - info@italianexpo.it